Greta Thunberg persona dell'anno per il Time

Greta Thunberg dal punto di vista del marketing

Greta Thunberg può suscitare simpatia o antipatia, ma sicuramente è un fenomeno mediatico. In soli 16 mesi, è passata dall’essere una studentessa a rivolgersi alle Nazioni Unite. Da ragazza svedese sconosciuta ad essere un punto di riferimento che ha ispirato milioni di persone a protestare contro chi non attua politiche in grado di arrestare i cambiamenti climatici.

Sebbene Greta Thunberg non sia esattamente un “Brand”, penso che chi fa marketing possa imparare qualcosa. Lei ha saputo rivolgersi ad una nuova generazione di consumatori imponendosi come figura d’azione. Niente di più efficace nell’epoca del click-attivismo é riuscita a mobilitare all’azione milioni di giovani. Con la crisi della politica e governi mal funzionanti le persone chiedono proprio questo: “Brand” che agiscano senza promettere.

Non é sufficiente per un brand inviare il proprio messaggio ed attendere che le persone agiscano, oggi si richiede azione. Guardiamo Greta Thunberg: l’abbiamo vista manifestare fuori dal parlamento svedese, incontrare il Papa, rivolgersi all’UE e alle Nazioni Unite, tenere un discorso su TED ed avere la prima copertina più prestigiosa di Time. La sua mission personale è diventata globale assumendo proporzioni gigantesche. Quello che ogni brand sogna.

Ispriraci a Greta Thunberg per conquistare la generazione Z

Non importa quanto intelligente e ispirata possa essere la nostra strategia di branding, è solo strategia. Le persone non sperimentano mai le strategie, ma vivono i momenti. Quindi, bisogna fare esattamente come Greta Thunberg, dobbiamo concentrarci sui momenti di vita. Insomma bisogna passare dalla narrazione alla recitazione, che presuppone un’azione.

Se vogliamo conquistare i giovani consumatori, dobbiamo in qualche modo ispirarci a Greta Thunberg, alla narrazione fine a se stessa, tanto cara ai politici “sovranisti” ed a chi pensa che il click attivismo sia l’ineluttabile destino del mondo, sostituiamo la narrazione recitata. Mettiamo al centro della nostra strategia momenti da vivere, ma soprattutto da fare vivere.

Un brand che vuole conquistare la generazione Z deve avere il dinamismo di Greta Thunberg deve agire e chiamare all’azione. Guardiamo la bella copertina di Time e facciamoci ispirare da questa straordinaria “ragazzina”

Simone Di Trapani

Lascia un commento